Punta della Guardia

Questo lembo dell'isola prende il nome dal monte sovrastante che è anche la cima più alta, circa 279 metri. Si contraddistingue da un prominente sperone roccioso di origine vulcanica sulla cui sommità si eleva l'omonimo faraglione. Sulla punta del promontorio svetta il Faro della Guardia, considerato il terzo in Italia per potenza.

Dal 1886, anno in cui fu costruito, il Faro della Guardia, ha svolto fedele e silenzioso il suo dovere. Per 90 anni tra le sue mura si sono alternate molte persone, i così detti fanalisti e le loro famiglie. Dal 1975 non è più abitato. Situato a picco sul mare in un contesto paesaggistico di grande interesse, costituisce uno dei segnalamenti di maggior rilevanza nel Mar Tirreno con una gittata di 42 chilometri. È stato incluso tra i beni del Fondo Ambiente Italiano da salvaguardare dal degrado e dell’abbandono.



Può interessarti anche